5 RISORSE EFFICACI PER PIANIFICARE I TUOI OBIETTIVI CREATIVI

In questo primo post dopo la pausa estiva ho pensato di raccontarti quali risorse utilizzo per pianificare gli obiettivi creativi e per creare post e contenuti visivi.

5 risorse efficaci per pianificare i tuoi obiettivi creativi

L’inizio di un nuovo anno lavorativo per me non è gennaio, ma settembre.

Tra luglio e agosto, quindi, mi dedico alla ricerca di idee creative, alla stesura delle bozze dei post per il blog e per i social e alla pianificazione degli obiettivi creativi per il nuovo anno, che suddivido in obiettivi trimestrali.

Appena rientrata dalle vacanze, a mente fresca, faccio una prima selezione delle idee e definisco il calendario del blog e dei social, tenendo conto degli altri impegni lavorativi e professionali.

Ecco quindi le risorse che utilizzo per pianificare i miei obiettivi creativi.

1. QUADERNI

Personalmente, preferisco scrivere le cose da fare su carta e visualizzare tutta la programmazione del mese in un unico foglio. Trascrivo tutto al computer solo in un secondo momento, quando sono soddisfatta di come ho organizzato le varie attività.

L’anno scorso, per programmare il Librario dell’Avvento avevo disegnato un calendario mensile su un quaderno. Dato che mi sono trovata bene con questo sistema, ho deciso di utilizzarlo anche nei mesi successivi per pianificare il lavoro e le varie attività per il blog e i social.

L'idea in piùL’idea in più: quando lavoro, mi piace circondarmi dei “miei colori”. Ecco perché mi sono innamorata di questi quaderni di Tiger: i colori delle righe della copertina sono molto simili all’azzurro e al blu della tavolozza dei miei colori. I quaderni poi sono in formato A5, meno ingombrante dell’A4, e grazie alla spirale è più comodo girare le pagine. Utilizza post-it e colori per differenziare le attività e per inserire eventuali commenti e annotazioni. Se l’idea ti piace, ma non hai tempo e/o voglia di creare manualmente la tabella su un quaderno, ho creato un modello per te. Lo trovi qui.

Quaderni con colori, post-it e dettagli personalizzati

2. AGENDA

L’agenda per me è una sorta di diario. La porto sempre con me per annotare impegni, appuntamenti, progetti, traguardi raggiunti e idee al volo.

L'idea in piùL’idea in più: per praticità ne ho scelta una molto piccola con biro in dotazione. Con i suoi 9 x 6 cm posso metterla nella borsa o tenerla in tasca. Questa è meravigliosamente blu e l’ho personalizzata con un adesivo con Aletta.

La mia agenda blu personalizzata con un adesivo di Aletta

3. GOOGLE CALENDAR

Una volta organizzati e definiti i progetti creativi, li trasferisco in Google Calendar.

È uno strumento molto utile, perché tra le varie funzionalità consente di:

  • creare più calendari, visualizzandoli tutti contemporaneamente o selezionando solo quelli di tuo interesse;
  • creare, modificare ed eliminare eventi, specificando orari e date per ciascun evento ed eventualmente uno o più fusi orari;
  • impostare la modalità di visualizzazione che preferisci: Giorno, Settimana, Mese, 4 settimane, Agenda;
  • invitare altre persone e condividere con loro un’unica agenda;
  • sincronizzare tutti i calendari su computer, telefono e tablet per averli a disposizione sempre e ovunque;
  • impostare un promemoria per ricordarti gli appuntamenti (puoi scaricare l’app per dispositivi mobili da Google Play o iTunes);
  • utilizzare la funzione di ricerca nei calendari, nel caso non ti ricordassi più i dettagli di un evento.

L'idea in piùL’idea in più: per distinguere calendari, eventi e attività, usa i colori. Se utilizzi l’app Google Calendar, assegna a ogni evento un adesivo. Ti sarà più facile ricordare gli impegni.

Google Calendar

4. GOOGLE KEEP

Sarà che amo i post-it e i colori, ma con Google Keep è stato amore a prima vista:

  • puoi aggiungere note, elenchi, foto e messaggi audio;
  • con l’estensione di Google Chrome puoi salvare i contenuti che ti interessano direttamente dal Web;
  • funziona su telefono, tablet e computer e tutto quello che aggiungi su Keep viene sincronizzato tra i tuoi dispositivi;
  • puoi condividere le note con chi vuoi;
  • puoi impostare un promemoria per ricordarti le note importanti;
  • puoi filtrare e cercare rapidamente le note per colore o altri attributi, ad esempio elenchi con immagini e note audio.

L'idea in piùL’idea in più: aggiungi etichette e colori per raggruppare le note per argomento o categoria e trovare più facilmente quelle che ti interessano.

Google Keep

5. BACHECA A MURO

A fine giornata ho bisogno di svuotare la mente da tutte le parole accumulate e dal pensiero delle cose da fare il giorno successivo, per cui ho deciso di creare un “pensatoio”, come quello di Silente.

Per creare il mio pensatoio ho fatto affidamento sul mio pallino per il “fai da me”. Per la struttura ho utilizzato una cornice blu e un foglio di sughero che mi aveva regalato mia mamma. Non è comunque difficile trovare lavagne di ogni tipo già pronte per l’uso.

L'idea in piùL’idea in più: per annotare le idee ho scaricato e stampato The Focus Sheet di Jake Jorgovan. Ti assicuro che vale la pena provarlo. Quando ho cominciato a utilizzarlo qualche anno fa, trovavo difficile compilare l’area degli obiettivi trimestrali o annuali, perché ero abituata a pensare a scadenze mensili. Piano piano sono riuscita a entrare nell’ottica di una visione più a lungo termine e devo ammettere che il trimestre è un intervallo di tempo ottimale: è abbastanza breve da non farmi perdere la concentrazione sugli obiettivi, ma allo stesso tempo abbastanza lungo da aiutarmi a raggiungere i miei obiettivi annuali. Ogni mattina, prima di mettermi al lavoro, rivedo l’elenco delle attività pianificate per la giornata ed eventualmente le adatto in base alle esigenze.

Il pensatoio per le idee creative

E tu quali risorse utilizzi per pianificare i tuoi obiettivi creativi? Hai altre risorse da suggerire?

5 risorse efficaci per pianificare i tuoi obiettivi creativi