COSA HO IMPARATO IN QUESTI ANNI SUI SOCIAL MEDIA

Sono su Twitter dal 2011. Dal 2012 ho una pagina Facebook e Google+ e un account su Pinterest e Instagram. L’anno scorso ho pubblicato il mio primo video su YouTube. Cosa ho imparato in questi anni sui social media? Te lo racconto in questo post.

Cosa ho imparato in questi anni sui social media

Sebbene io sia una persona socievole, di carattere non sono particolarmente sociale. Ancora meno social, nonostante gli account su vari social media.

È fuor di dubbio che il mondo virtuale ed io abbiamo avuto, e a fasi alterne abbiamo ancora, una relazione piuttosto complicata. Una relazione che con il passare del tempo ha raggiunto un certo equilibrio, tra silenzi e dissolvenze.

Sono curiosa e ho scoperto che mi piace usare i social media per conoscere e imparare e per condurre ricerche ed esperimenti, sulla scrittura, sulle parole e sull’uso delle immagini. Oltre che per promuovere la mia attività, naturalmente.

COSA HO IMPARATO SUI SOCIAL MEDIA?

In questi anni ho imparato che non esistono regole fisse, verità assolute o formule magiche per i social media. Puoi seguire alla lettera tutti i consigli dei vari esperti che trovi ovunque nel Web (fatto) oppure puoi fare di testa tua (fatto), o entrambe le cose (fatto). La scelta è personale. Ognuno viene da esperienze diverse e ha una storia diversa da raccontare.

I social media sono un riflesso di quello che sei, anche a livello professionale. Quindi, autenticità, personalità e coerenza sono fondamentali, nei limiti di quanto sei disposta a condividere di te. Altrimenti chi ti incontra di persona comincerà a porsi delle domande, se percepisce un’immagine incoerente con quella che mostri online. L’importante è trovare i social media più adatti a te, alle tue esigenze e ai tuoi clienti, senza dimenticare che sono strumenti: usare i social e non lasciarsi usare.

Quali social media scegliere?

Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e Pinterest sono i canali più utilizzati per la condivisione e la promozione.

Le domande che seguono possono esserti di aiuto per la scelta e per analizzare, rivedere e programmare i social media che usi, o pensi di usare, per la tua promozione online:

  • Quali tra i canali social sono stati più efficaci per la tua comunicazione online negli ultimi tre/sei/dodici mesi?
  • Quali hanno funzionato? Perché?
  • Quali non hanno funzionato? Perché?
  • Su quali canali punterai nei prossimi tre/sei/dodici mesi?
  • Quali contenuti creativi puoi condividere su questi canali?

Pianifica in anticipo, ma senza esagerare, e tieni sempre a mente (e su carta) i tuoi obiettivi.

Tieni traccia delle tue attività online e misurane l’efficacia.

Metriche social media

Valuta sempre se un social media vale davvero tutto il tempo che gli dedichi.

Se un social media non funziona per te o non dà i risultati che speravi, cambia strategia, rivedi la tua programmazione, riduci o elimina tutte le attività dispersive e superflue.

A me è successo con la pagina Facebook. Così ho deciso di pubblicare su LinkedInTwitter e Google+ la maggior parte degli articoli che leggo e di concentrarmi su Instagram per la pubblicazione delle immagini, che condivido poi da lì sulla pagina Facebook. Pinterest invece non lo considero un social media: per me è un motore di ricerca e un archivio, quindi lo uso principalmente come tale.

Il tempo è tempo

In questi ultimi anni, intensi e costellati di ostacoli, il tempo sembrava non bastare mai. Ho dovuto alleggerire il carico e ho imparato a rallentare.

Rallentare non significa fare di meno; rallentare significa ridurre o eliminare tutte le attività a elevato consumo di tempo, che, ammettiamolo, per lo più svolgiamo online, per rendere più efficiente, mirato ed efficace quello che si pubblica sui social e per liberare tempo da dedicare ad altro.

Se gestire i canali social diventa più che altro una seccatura o una fatica, se non hai voglia di farlo o se la vita professionale e quella personale richiedono la tua attenzione fuori del mondo virtuale, limita i post all’essenziale e riduci il tempo che trascorri online. Prenditi tutte le pause di cui hai bisogno, senza sensi di colpa. Il tempo è una risorsa preziosa. Non sarà qualche settimana di post in più o in meno a fare la differenza. Anche se perdi un treno, arrivi lo stesso e almeno ti sarai goduta il viaggio.

In conclusione

Secondo la mia esperienza, anche per quanto riguarda i social media l’unico modo per raggiungere gli obiettivi è fare.

Non esistono scorciatoie o formule magiche. Occorrono lavoro e tempo.

Fai prove ed esperimenti. Rimani fedele e coerente a te stessa e a chi ti segue, ma sii pronta a cambiare, perché quello che funziona un giorno, il giorno successivo potrebbe non funzionare più. I social media cambiano, gli algoritmi cambiano, gli interessi cambiano, i gusti e gli utenti cambiano. Tu cambi.

Esiste la magia, quella sì, ed è la magia che puoi creare tu, quindi libera la tua creatività e divertiti, sempre e comunque.

E tu?

Ti ho raccontato la mia esperienza. Ora la parola passa a te: cosa hai imparato sui social media? Raccontalo nei commenti.

Cosa ho imparato in questi anni sui social media

Enjoy this blog? Please spread the word:
RSS
LinkedIn
Pinterest
Instagram
Facebook
Twitter