IL PROCESSO CREATIVO: DALL’IDEA ALL’IMMAGINE

In questo post ti faccio entrare nel mio laboratorio creativo e ti illustro nel modo più concreto possibile il processo di creazione di un’immagine da un’idea.

Il processo creativo: dall’idea all’immagine

Vorrei poterti dire che le immagini che pubblico sono proprio quelle che avevo in mente fin dall’inizio, ma in realtà, come diceva Pablo Picasso, il più delle volte

“Comincio con un’idea e poi diventa un’altra cosa”.

 

Nel processo di ricerca e di creazione, infatti, la mia mente comincia a divagare e ad associare altre idee, altre parole, anche completamente diverse, e spesso mi ritrovo con un risultato del tutto inaspettato. È un processo di divagazione che potrei continuare all’infinito, ma se lo facessi finirei per non pubblicare mai nulla, per cui mi impongo dei limiti temporali.

Per illustrarti qual è il flusso dei miei pensieri quando elaboro le idee e le trasformo in immagini, ti faccio due esempi concreti.

UN’IDEA TIRA L’ALTRA

Lo scorso agosto ho deciso di pubblicare un labirinto sulla mia pagina FacebookL’idea iniziale era un semplice gioco estivo per spezzare la giornata lavorativa. Volevo però trovare un labirinto che fosse adatto alle dimensioni del modello e che avesse qualcosa di particolare. Il labirinto con i nodi mi ha colpita subito, perché mi ha fatto venire in mente i nodi traduttivi che dovevo ancora sciogliere per alcuni progetti in consegna. E Aletta? Dovevo trovare il modo di inserirla da qualche parte. Insomma, tra una traduzione e l’altra il processo di creazione è diventato più lungo del previsto; le vacanze intanto si avvicinavano e pian piano si sono aggiunti altri particolari.

Un'idea tira l'altra

E l’idea iniziale si è trasformata.

Aletta in partenza per le vacanze, labirinto e nuvolamobile

DA UN TITOLO A UN’IMMAGINE

Il processo è diverso quando devo creare le immagini dei post per il blog, perché di solito non ho un’idea da cui partire: quindi, prima penso al titolo e poi elaboro l’idea.

Ecco come ho creato, ad esempio, l’immagine per l’ultimo post.

Il titolo a cui avevo pensato inizialmente era “5 risorse efficaci per pianificare le tue idee creative”.

Ho annotato quindi su un foglio le prime parole che mi sono venute in mente. In meno di dieci minuti ho trovato la parola che cercavo: banderuola. Sentivo che era l’idea “giusta” e “vedevo” già l’immagine pubblicata.

Il flusso delle idee non sempre porta i risultati sperati

Mi sono messa subito a cercare immagini di banderuole, ma non sempre il flusso delle idee porta i risultati sperati.

Nonostante una ricerca protratta ostinatamente per alcune ore, infatti, non sono riuscita a trovare un’immagine di banderuola:

  • che mi piacesse senza dubbio alcuno;
  • che fosse utilizzabile liberamente, senza problemi di copyright;
  • che avesse come colore dominante il blu che avevo in mente io;
  • che stesse bene con il testo, i colori e Aletta.

Ero molto contrariata, ma dovevo cercare delle alternative.

Planner, agenda, post-it? No. Troppo banali.

Segnali stradali, direzione, frecce, banderuola? No. Ero tornata di nuovo alla banderuola.

Il post era pronto. Mancava solo l’immagine di copertina, ma non avevo né idee né alternative. Quindi, ho fatto quello che faccio sempre in questi casi: ho chiuso tutto e ho deciso di non pensarci più per un po’.

Dopo una pausa di qualche giorno, ho affrontato di nuovo il titolo e le idee ed è arrivata un’intuizione.

Dal titolo all'immagine

Ero a dir poco euforica. Cambiare il titolo in “5 risorse efficaci per pianificare i tuoi obiettivi creativi” poteva essere la soluzione. Lo era davvero: una rapida ricerca tra le immagini di Pexels ed ecco la magia.

Risorse efficaci per gli obiettivi creativi

ORA TOCCA A TE

Ho preparato un file per aiutarti a raccogliere parole e idee. Lo trovi qui.

Scaricalo, stampalo e mettiti subito al lavoro per trasformare la tua idea in un’immagine.

  1. Scrivi nella nuvola al centro l’idea principale e in tutte le altre nuvole le prime parole che ti vengono in mente associate alla tua idea. Puoi cercare un po’ di ispirazione su Pinterest.
  2. Evidenzia la parola che ti colpisce di più e che ti richiama alla mente un’immagine concreta.
  3. Crea nel tuo computer una cartella con il nome della tua idea o della parola.
  4. In due schede diverse del tuo browser preferito apri Pixabay e Pexels (o qualsiasi altra risorsa che utilizzi per la ricerca delle immagini, qui ad esempio trovi un elenco di quasi 100 risorse gratuite e non).
  5. Nella barra di ricerca di ogni sito inserisci la parola evidenziata nel punto 2.
  6. Scarica le immagini che ti piacciono di più.
  7. Apri Canva o il programma che utilizzi per la creazione delle immagini.
  8. Inserisci colori e testi.
  9. Carica le immagini e inseriscile una dopo l’altra nel modello.
  10. Scegli l’immagine finale che ti piace di più.

La creatività richiede pratica. Se non sei soddisfatta del risultato, non ti arrendere e prova con un’altra parola. Lasciati trasportare dal flusso dei tuoi pensieri e… buone creazioni!